Antonio Veneziani e Andrea Del Monte

Andrea Del Monte e Antonio Veneziani

Andrea Del Monte e Antonio Veneziani

Antonio Veneziani, piacentino di nascita ma romano d’adozione, è considerato tra i più rappresentativi poeti della cosiddetta “Scuola Romana”, che va da Pier Paolo Pasolini a Dario Bellezza, da Amelia Rosselli a Renzo Paris. Oltre che poeta, saggista, traduttore, Veneziani ha dato vita a svariate iniziative culturali. Tra i suoi libri ricordiamo: Brown Sugar (Castelvecchi, 1998), Fototessere del delirio urbano (Hacca, 2009), Cronista della solitudine (Hacca, 2007), Vespasiani (con foto di Riccardo Bergamini, Edizioni del Giano, 2003), D’amore e di libertà (con appunti coreografici di Maria Borgese, Diamond Editrice, 2011), I mignotti (con Riccardo Reim, Castelvecchi, 1997), La gaia vecchiaia (Coniglio, 2006). Per il cinema ha scritto Clodia Fragmenta (regia di Franco Bròcani), La philosophie dans le boudoir (regia di Tinto Brass) e il documentario Nessuno è perfetto! (regia di Fabiomassimo Lozzi).

Andrea Del Monte,  cantautore, chitarrista e compositore italiano, nasce a Latina nel 1983. Il country e il folk americano, insieme ad alcuni cantautori  italiani hanno influenzato la sua musica che col tempo ha saputo generare testi impegnati. Riceve il premio della critica al festival ‘Il Cantagiro’ nel 2007 trasmesso dalla Rai con il singolo Il giro del mondo (ispirato dal film ‘Il Grande Dittatore’ di Charlie Chaplin). Seguono diverse esibizioni nel SanremoOff, Casa Sanremo e Radio Italia. Il suo primo EP omonimo, uscito sotto etichetta tedesca Sound System Records, che vede la collaborazione del chitarrista di Nashville John Jackson (storico chitarrista di Bob Dylan), e del Maestro Ambrogio Sparagna, viene accolto molto favorevolmente sia dalla critica che dal pubblico raggiungendo la Top 20 di iTunes. Con il suo ultimo lavoro, Andrea Del Monte ha musicato la splendida poesia di Pasolini Supplica a mia madre con la collaborazione di John Jackson.